Beni immateriali in azione

intangible heritage tangible communities

*Bondi liscio

Posted by benimmateriali su 15 febbraio 2009

RADICI DI CHI? DEL BUSINESS

http://parma.repubblica.it/dettaglio/Parte-un-petizione-nazionale-Tre-ore-la-settimana-di-liscio/1590263?edizione=EdRegionale

Petizione per le radio nazionali: “Tre ore la settimana di liscio”

Una richiesta al ministro Bondi per le radio locali e nazionali. Promotore dell’iniziativa l’orchestra Campanini di Felino. Tra i sostenitori anche il maestro Roul Casadei: “Sarebbe già qualcosa se la Regione valorizzasse la nostra musica. Invece, sembra quasi che la sinistra abbia la puzza al naso” (Leggi l’intervista)
Parte da Felino di Parma la raccolta di firme da presentare al ministro della Cultura Bondi per sollecitare un provvedimento che obblighi le radio locali e nazionali (Rai compresa), a prevedere almeno 3 ore la settimana di programmazione di liscio e folk da ballo. Insomma: “Basta ghettizzare il liscio”. (Vota il sondaggio)

Promotore di questa iniziativa è il Maestro Gian Luca Campanini, 49 anni, diplomato in Composizione al conservatorio di Parma, direttore di banda oltre che titolare dell’omonima orchestra di ballo. “Per noi compositori di musica folk e liscio – commenta il Maestro Campanini, autore di tanti successi per le più importanti orchestre da ballo – è sempre più difficile avere spazio per promuovere in radio i nostri brani. Non ci sono più programmi: è tutto rock, pop, hip-hop… Non dimentichiamo che il liscio è la musica delle nostre radici; inoltre bisogna anche considerare che è musica che fa ballare milioni di italiani e che genera un giro d’affari enorme grazie alle migliaia di esibizioni dal vivo ogni sera dell’anno”.

Tra i sostenitori dell’iniziativa anche il maestro Raoul Casadei, nipote di Secondo, l’uomo che sconfisse il boogie, l’inventore di “Romagna mia”. “Più liscio in radio? Magari, ma sarebbe già qualcosa se la Regione sostenesse la nostra tradizione musicale, invece sembra quasi che se ne vergogni, come se la sinistra avesse la puzza sotto il naso…”. (Leggi l’intervista)

Campanini, che ha appena pubblicato il suo nuovo album dal titolo Vivrò (che contiene nuovi brani di vari stili: polka, mazurka, valzer…ascolta il brano Tatiana.), invita i cittadini e i musicisti a firmare la petizione per avere più liscio nelle radio italiane. E’ possibile aderire alla raccolta di firme in due modi:

1 – inviando una mail all’ufficio stampa dell’orchestra Campanini millepress@yahoo.it col seguente testo: Caro ministro Bondi, voglio più liscio nelle radio italiane;

2 – presentandosi nelle serate dell’orchestra Campanini (la prima a Parma è in programma per il 7 marzo nel dancing Pier Maria Rossi a Torrechiara di Parma) o delle altre numerose orchestre che aderiscono alla raccolta firme.

(14 febbraio 2009)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: