Beni immateriali in azione

intangible heritage tangible communities

Archive for the ‘Molise’ Category

*Presentazione a Venafro di “Conoscenze: Patrimonio immateriale del Molise” (28/4/2010)

Posted by benimmateriali su 26 aprile 2010

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise
Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise

MERCOLEDI 28 APRILE 2010 – ORE 17.00

VENAFRO (Isernia) – CASTELLO PANDONE

presentazione del volume
“CONOSCENZE: PATRIMONIO IMMATERIALE DEL MOLISE”

(a cura di Emilia De Simoni – BetaGamma, Viterbo 2009)

Sarà presentato a Venafro, il 28 aprile alle ore 17.00, al Castello Pandone, il numero monografico della rivista “Conoscenze” dedicato alle tradizioni festive del Molise.

La presentazione sarà introdotta da Daniele Ferrara, Soprintendente per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Molise. Interverranno: Renato Cavallaro, Professore di Sociologia generale all’Università Sapienza di Roma; Antonietta Caccia, Presidente dell’Associazione Circolo della Zampogna; Mauro Gioielli, Demologo. Sarà inoltre presente Francesco Scoppola, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Umbria, già Direttore Regionale del Molise.

Info:
Castello Pandone di Venafro (IS) tel. 0865 904698
Soprintendenza BSAE del Molise, Campobasso
Tel. 0874 431354 Fax 0874 431351
sbsae-mol@beniculturali.it

Annunci

Posted in Antonietta Caccia, beni demoetnoantropologici, Daniele Ferrara, Francesco Scoppola, Intangible Cultural Heritage, Istituto Centrale Demoetnoantropologia, Mauro Gioielli, MiBAC, Molise, Renato Cavallaro, Venafro | Leave a Comment »

*Presentazione del volume “Conoscenze: Patrimonio Immateriale del Molise” a cura di Emilia De Simoni (21/4/2010)

Posted by benimmateriali su 11 aprile 2010

 

Ministero per i Beni e le Attività Culturali – XII Settimana della Cultura

Presentazione del volume
“Conoscenze: Patrimonio Immateriale del Molise” a cura di Emilia De Simoni

mercoledì 21 aprile 2010 – ore 17.00
Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione – Chiesa delle zitelle
Via di San Michele, 18 – Roma

Nell’ambito dell’iniziativa sul patrimonio etnoantropologico immateriale, curata dall’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione (ICCD) e dall’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia (IDEA), verrà presentato il numero monografico della rivista “Conoscenze”, dedicato al patrimonio immateriale del Molise (BetaGamma, Viterbo 2009).

Il volume documenta il progetto di etnografia visiva sulle tradizioni festive molisane, promosso dall’IDEA e dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise.

Alberto M. Cirese interverrà sul tema “Un ricordo di ricerche molisane”.

Conoscenze: Patrimonio Immateriale del Molise” sarà presentato da Renato Cavallaro.

scheda del volume

***

programma

PATRIMONIO ETNOANTROPOLOGICO IMMATERIALE: ESITI DI RICERCHE SUL CAMPO 

Ore 17.00

Introduce
Laura Moro, Direttore dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione

Intervengono

Antonia Pasqua Recchia, Direttore Generale per l’organizzazione, gli affari generali, l’innovazione, il bilancio ed il personale

Stefania Massari, Direttore dell’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia

Relazioni

Renato Cavallaro, Professore di Sociologia generale, Università Sapienza – Roma
Presentazione del volume Conoscenze. Patrimonio immateriale del Molise a cura di Emilia De Simoni, 2009

Alberto M. Cirese, Professore emerito di Antropologia culturale, Università Sapienza – Roma
Un ricordo di ricerche molisane

Emilia De Simoni
La ricerca di etnografia visiva e i dati di catalogazione sul patrimonio immateriale del Molise

Sandra Vasco
Esiti del progetto PACI dell’ICCD

Roberta Tucci
Il recupero delle banche dati della Videoitalia e del CNR

Paola Elisabetta Simeoni
La catalogazione con la scheda BDI ridotta per la inventariazione: elementi della “Dieta mediterranea” in Puglia, Basilicata, Lazio

 

Ore 19.30 – 20.15 – Chiostro delle Zitelle

Concerto di Musiche e canti di tradizione popolare dell’amatriciano (Amatrice – Rieti)
Organizzazione di Mario Ciaralli
Terzine, quartine, canto in ottava rima a contrasto
Suonate strumentali con zampogna (ciaramelle) e organetto: saltarello, accompagnamento della sposa (piagnereccia, camminereccia, crellereccia)
Nello Sciarra, ciaramelle
Pietro De Acutis, cantore-poeta
Donato De Acutis, cantore-poeta e organetto
Giampiero Giamogante, cantore-poeta

 

Posted in Alberto M. Cirese, Basilicata, beni demoetnoantropologici, Intangible Cultural Heritage, Istituto Centrale Catalogo e Documentazione, Istituto Centrale Demoetnoantropologia, Lazio, MiBAC, Molise, Puglia, Renato Cavallaro | Leave a Comment »

*Presentazione del volume “Feste e Riti d’Italia – Sud 1” (19/4/2010)

Posted by benimmateriali su 10 aprile 2010

Ministero per i Beni e le Attività Culturali – XII Settimana per la Cultura

Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia – ICHnet

presentazione del volume
Feste e Riti d’Italia – Sud 1 (Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia)
a cura di Stefania Massari

Roma, 19 aprile 2010 – ore 17.30
Biblioteca di archeologia e storia dell’arte
Via del Collegio Romano, 27 – Roma

Intervengono:

Mario Lolli Ghetti
Direttore Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee

Gregorio Botta
Vice Direttore “La Repubblica”

Luigi M. Lombardi Satriani
Ordinario di Antropologia presso l’Università di Roma “Sapienza”

Massimo Pistacchi
Direttore dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi

Coordina:

Barbara Terenzi
Coordinatore del Comitato per la promozione e protezione dei diritti umani

***

Feste e Riti d’Italia – Sud 1 (De Luca, Roma 2009)
elenco delle feste:

BASILICATA
Madonna del Sacro Monte, Viggiano
Santissimo Crocifisso, Brienza
Madonna del Pollino, San Severino Lucano
Madonna della Bruna, Matera
Madonna del Carmine, Avigliano
San Rocco, Tolve,
Madonna del Carmelo, Pedali di Viggianello

CALABRIA
Settimana Santa, Battenti rossi, Verbicaro
San Rocco, Gioiosa Jonica
Madonna di Polsi o della Montagna, Polsi di San Luca
Santi Cosma e Damiano, Riace

CAMPANIA
Maria Santissima del Carmine detta delle Galline, Pagani
Madonna dell’Arco, Sant’Anastasia
San Michele Arcangelo, Sala Consilina
San Michele Arcangelo, Padula
San Michele Arcangelo, Rutino
Gigli per la festa di San Paolino, Nola
Santa Maria della Neve, Ponticelli
San Silvestro, Sessa Aurunca

MOLISE
Carnevale, il Diavolo, Tufara
Madonna Incoronata, Santa Croce di Magliano
Carrese per la festa di San Leo, San Martino in Pensilis
Mája, Acquaviva Collecroce
Corpus Domini, Misteri, Campobasso
Volo dell’Angelo per la festa della Madonna delle Grazie, Vastogirardi

PUGLIA
Maria Santissima Addolorata, Molfetta
Settimana Santa, Ruvo
Settimana Santa, Taranto
San Michele Arcangelo, Monte Sant’Angelo

Posted in Basilicata, beni demoetnoantropologici, Calabria, Campania, Comitato Promozione Patrimonio Immateriale, Intangible Cultural Heritage, Istituto Centrale Demoetnoantropologia, Luigi Lombardi Satriani, MiBAC, Molise, Puglia | Leave a Comment »

*Patrimonio immateriale del Molise

Posted by benimmateriali su 9 dicembre 2009

 

CONOSCENZE: PATRIMONIO IMMATERIALE DEL MOLISE
a cura di Emilia De Simoni
BetaGamma, Viterbo 2009
pp. 160
ISSN 1827-0069

Il numero monografico della rivista Conoscenze dedicato al patrimonio immateriale del Molise presenta alcuni risultati del progetto di etnografia visiva avviato, nel 2005, dal Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, attualmente Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, e dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise. Il volume, curato da Emilia De Simoni, responsabile del progetto di ricerca, contiene un saggio di Renato Cavallaro sulle campagne fotografiche realizzate in Molise, tra il 1972 e il 1975, per conto del Museo. Ai testi introduttivi della curatrice, relativi all’etnografia visiva e alla ricerca condotta tra il 2005 e il 2009, seguono le schede di 13 feste molisane: Santa Cristina a Sepino, Sant’Antonio Abate a Colli a Volturno, Sant’Anastasio ad Acquaviva d’Isernia, San Biagio e San Leo a San Martino in Pensilis, il Carnevale dei Mesi a Bagnoli del Trigno e a Cercepiccola, il Carnevale dell’Uomo Cervo a Castelnuovo al Volturno, il Carnevale del Diavolo a Tufara, San Giuseppe a Casacalenda e a Termoli, la Processione del Cristo Morto a Isernia, la Pagliara a Fossalto. Le schede sono accompagnate da un corredo iconografico che sottolinea le fasi principali degli eventi festivi. In appendice vengono riportati: un indice cronologico della ricerca, suddiviso per località, date e temi; una bibliografia generale; un percorso fotografico relativo a tutte le feste documentate.

 

I N D I C E

Presentazioni

p. II    Antonia Pasqua Recchia
p. IV   Ruggero Martines
p. V    Francesco Scoppola
p. VI   Stefania Massari

Patrimonio immateriale del Molise

p. 1     Emilia De Simoni: Etnografia visiva tra mappa e territorio
p. 7     Renato Cavallaro: Le campagne fotografiche in Molise per il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari (1972-1975)
p. 17   Emilia De Simoni: La ricerca sul patrimonio immateriale del Molise (2005-2009)
p. 31   Donato D’Alessandro: Appunti di ricerca

Testi e immagini*

p.  33   Sepino: Santa Cristina
p.  38   Colli a Volturno: Sant’Antonio Abate
p.  42   Acquaviva d’Isernia: Sant’Anastasio
p.  47   San Martino in Pensilis: San Biagio
p.  52   Bagnoli del Trigno: Carnevale, Mesi
p.  59   Cercepiccola: Carnevale, Mesi
p.  65   Castelnuovo al Volturno: Carnevale, Uomo Cervo
p.  71   Tufara: Carnevale, Diavolo
p.  79   Casacalenda: San Giuseppe
p.  88   Termoli: San Giuseppe
p.  95   Isernia: Processione del Cristo Morto
p. 102  San Martino in Pensilis: San Leo, Carrese
p. 112  Fossalto: Pagliara

Appendice

p. 119   Indice cronologico della ricerca 2005-2009
p. 124   Bibliografia generale
p. 135   Ringraziamenti
p. 137   Percorso fotografico

*Testi di Emilia De Simoni – Fotografie di Donato D’Alessandro e Emilia De Simoni

Posted in beni demoetnoantropologici, Istituto Centrale Demoetnoantropologia, Molise | 3 Comments »

*Scapoli 24/26 luglio 2009: Festival Internazionale della Zampogna

Posted by benimmateriali su 20 luglio 2009

scapoli2009

SCAPOLI – XXXIII edizione

Venerdì 24  Luglio

ore  17,00
Apertura stands espositivi della Mostra Mercato

ore 18,00 Sala consiliare
Saluto degli organizzatori e presentazione del programma del Festival

ore 20,30
Esibizione degli allievi della Scuola di Musica per Zampogna e Ciaramella diretti da Ivana Rufo Intervento dei musicisti dell’Associazione Piper Italiani-BIG

ore 21,00
Concerto di suonatori tradizionali e gruppi di riproposta, di Scapoli e dell’area mainardica:
Gli amici della zampogna, Zampognari di Scapoli e Castelnuovo a Volturno, Musicanto, O.N.G. Otre Neoethnic Group, Bòrea-Folletti del Borgo, Madre Terra, Bandancia

Sabato 25 Luglio

ore 10,00 Sala polifunzionale
Tavola rotonda: La Zampogna, un patrimonio culturale da salvaguardare
Riflessioni e proposte su uno dei più antichi strumenti musicali italiani e sull’universo culturale che ruota intorno ad esso

programma della tavola rotonda

ore 16,30
Laboratorio teorico-musicale: Zampogne ritrovate, Zampogne innovate con la partecipazione di Goffredo Degli Esposti e Franco Calanca (la Sordellina rinascimentale), Lino Miniscalco (la Sordellina molisana), Giancarlo Petti e Salvatore Ferlito (la ricostruzione della Scupina molisana), Dario Benaglia (nuove possibilità timbriche della zampogna)

ore 18,30
Percorsi musicali:  La musica tradizionale del Paese Basco e de La Rioja Juan Mari Beltran e Fernando Jalòn, La Great Highland Bagpipe in Italia Pietro Malaguti, L’innovazione della zampogna di Scapoli Franco Izzi, La zampogna tradizionale cilentana Carmine A. Cortazzo, Pietro Citera e Tommaso  Sollazzo, La zampogna tradizionale di Montesano sulla Morcellana Michele Cestari e Antonio Bianco, La zampogna a chiave e la Surdullina del Pollino Leonardo Riccardi

ore 21,00
Concerto:  Pipe Major Bruce Campbell, Drum Major Billy Kinnaird, Pipe Major John Johnstone (Scozia), VERDASCA  (Asturie, Spagna), BIRKIN TREE  (musiche d’Irlanda), Giuliano Gabriele & HAAKBUS, con la partecipazione di Gianni Perilli (Lazio – Molise), TERRASONORA  (Campania)

                   
Domenica  26  Luglio

Dalle ore 10,00 Suoni in libertà
non stop musicale per le vie e piazze cittadine con la partecipazione di suonatori di zampogne e cornamuse provenienti da diverse regioni Italiane ed Europee e l’esibizione del gruppo folcloristico OTRORA – Integración Folclórica Colombiana (Tunja – Colombia)

ore 10,30 Sala polifunzionale
Editoria zampognara: La Zampogna di Esìodo di Piero Bottali, Le tradizioni musicali in Lucania, vol.I, di Giuseppe M. Gala, Presentazione del documentario La zampogna lucana, di Giuseppe. M. Gala    

ore 17,00 Chiesa di San Giorgio Martire
Concerto: Trio Calamus (musica sacra popolare della Val Comino), Nico Berardi Ensemble (il Soffio dell’Otre)

ore 18,30 Museo della Zampogna
Percorsi musicali: La Karamunxia Arberesh Angelo Le Rose e Franco Possidente, La Cuxintara del Reventino e la Surdulina cosentina Oreste S. Forestieri, I tamburelli calabresi Giuseppe Di Cello

ore 20,30  Saluti sonori dei musicisti rappresentanti delle diverse realtà territoriali italiane e straniere

ore 21,00
Concerto: Giuseppe “Spedino” Moffa e Co.mpari (Molise), Juan Mari Beltran e Fernando Jalòn (Paese Basco-La Rioja), Ypsos, con la partecipazione di Raffaello Simeoni (Lazio), Il TRATTURO (Molise)

 
http://www.festivaldellazampogna.it/html/programma.html

Posted in beni immateriali in azione, Intangible Cultural Heritage, Istituto Centrale Demoetnoantropologia, Molise, Scapoli, zampogna | Leave a Comment »

*Molisani contro il film “Generazione mille euro”

Posted by benimmateriali su 29 aprile 2009

Generazione zero euro
 
ROMA – “Questa è l’unica epoca nella storia dell’umanità in cui la gente torna in Molise”. Inizia così il trailer del nuovo film del varesotto Massimo Venier “Generazione 1000 euro” con una serie di giovani attori (Tiberi, ma non il giornalista, Mandelli, ma non l’ematologo, Crescentini, ma non il doppiatore), i quali fanno ancora più rimpiangere i Sordi di “Mamma mia che impressione”, i Manfredi, i Mastroianni, i Gassman, i Tognazzi. Esprimendo in modo esemplare il livello attuale di un cinema italiano che fa fatica a farsi solo accettare nei concorsi che contano.
Questa battuta sul Molise, insieme ad altre dello stesso livello, vorrebbe strappare qualche risata, addirittura rappresentare un cult, valere – ahinoi – il biglietto d’ingresso nella sala cinematografica per 101 minuti di pellicola. Meglio sette euro elargiti al Rom di turno per 101 minuti di felicità.
Chissà se anche questo film abbia avuto le generose sovvenzioni pubbliche. Cioè sia stato già pagato da tutti noi. Questa sarebbe la battuta più amara.
Di certo ci fa riflettere sull’attuale ambiente cinematografaro italiano fatto, salvo poche eccezioni, di sceneggiatori fighetti a corto di idee e di interpreti scialbi e figli di papà, rappresentanti di quella fauna radical-chic romana (o presunta tale) che con i propri appartamenti al centro o all’Esquilino o al Pigneto (pagati con i soldi di babbo libero professionista ed evasore fiscale), con il liceo Massimo o Vivona nel curriculum, con i Suv metallizzati, con donnicciole nevrotiche e anoressiche al proprio fianco pretendono di essere considerati degli artisti solo perché bazzicano le inflazionatissime fiction. Spesso sponsorizzati da un politico compiacente.
Non sarà certamente il caso della pellicola di Venier. Ma riteniamo, con schiettezza, che il semplice e umanissimo Molise non possa per fortuna rientrare nel navigatore satellitare – categoria luoghi di vacanza – di certa gente.  Troppo inconsueto, inusitato, penetrante, faticoso da scoprire. E poi come farsi notare in una terra avara di produttori o di gente che conta? Come abbronzarsi? Come partecipare a feste banalissime e deprimenti?
Il Molise, dove la gente torna, teniamocelo così. Semplice e incontaminato. Lontano, per fortuna, dal Billionaire.

Associazione Forche Caudine (circolo dei molisani a Roma)
http://www.forchecaudine.com/pages/it/notizia.php?id=1459

Posted in Molise | 1 Comment »

*Giornate europee del patrimonio 2008: Circolo della Zampogna di Scapoli

Posted by benimmateriali su 26 settembre 2008

 

in occasione delle
GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 

27 e 28 settembre 2008

l’Associazione Culturale CIRCOLO della ZAMPOGNA

ORGANIZZA a Scapoli  (IS)

 

Visite Guidate alla
Mostra Permanente di Cornamuse Italiane e Straniere

presso il
Centro  Italiano  della  Zampogna 
(di fronte al Monumento ai Caduti)

 

Il Circolo della Zampogna aderisce per il terzo anno consecutivo

alle Giornate Europee del Patrimonio

 

Nel 2006, in collaborazione con la Soprintendenza Regionale per i Beni Culturali del Molise,  organizzammo una Mostra temporanea di zampogne, un convegno e un concerto nella magnifica cornice del castello di Civitacampomarano, sul tema “Zampogne e zampognari, un patrimonio venuto da lontano”.

Nel 2007 partecipammo all’evento con una iniziativa in residenza, cioè a Scapoli, organizzando: nelle due giornate visite guidate gratuite alla Mostra Permanente di Cornamuse Italiane e Straniere; nel pomeriggio della prima giornata, un convegno e un concerto.

Quest’anno siamo nuovamente impegnati in residenza con un programma pressocchè analogo ma con qualche spunto di riflessione in più.

Infatti, nel  CONVEGNO,  con la partecipazione di esperti e cultori della materia, verrà ripercorso  – se pure a grandi linee –  il lungo cammino della zampogna dall’utriculus romano ai giorni nostri, valutandone ruolo e significato nell’ambito di quel tessuto di espressioni, conoscenze, prassi, oggetti e spazi culturali connessi la cui salvaguardia e valorizzazione trovano un importante momento di attenzione istituzionale nella ratifica della Convenzione UNESCO concernente la salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale ratificata dal Parlamento Italiano con Legge del 27 settembre 2007 n. 167.   Il CONCERTO vedrà la partecipazione di suonatori tradizionali nonché di musicisti che, da solisti o in gruppo, stanno contribuendo a dare alla zampogna nuove possibilità espressive nel solco della tradizione e oltre.

Ci sostengono in questa iniziativa relatori, musicisti e alcuni sponsors, ai quali tutti va la nostra più sincera gratitudine.

Un benvenuto e un grazie anche a tutti i visitatori e partecipanti, ai quali ci auguriamo di aver offerto la possibilità di scoprire (o di riscoprire) un tesoro  chiamato zampogna.

il Direttivo del Circolo della Zampogna

 

SCAPOLI 27 settembre 2008 

Centro Italiano della Zampogna ore 17,00  

   

CONVEGNO

Dall’utriculus romano per le strade del mondo:

la Zampogna, patrimonio dell’umanità

 

Relazioni: Antonietta Caccia (Presidente del Circolo della Zampogna), Giuseppe Torre (Coordinatore Comitato Nazionale per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale), Antonio Fanelli (in rappresentanza di SIMBDEA-Società Italiana Musei Demoetnoantropologici)

Interventi: Vincenzo Lombardi (etnomusicologo, Università del Molise); Emilio Izzo (responsabile Attività Culturali della Soprintendenza ai Beni Culturali del Molise) Gianfranco Spitilli (antropologo)

Saluti: On. Giuseppe Astore, Ruggero Pentrella (Direttore regionale Beni Culturali – Molise), Graziano D’Agostino (Direttore regionale Confesercenti)

 

a seguire…

presso il Centro Sociale

BUFFET

CONCERTO di musica popolare dal vivo

con la partecipazione di

Guido Iannetta,  Andrea Di Fiore,  BOREA – I Folletti del Borgo (Emanuele Rufo, Eduardo Vessella ,Valerio Martino, Serena Paliferro, Serafino De Iuliis, Lorenzo Albanese),  Michele Peri e il gruppo ONG,  Giuseppe “Spedino” Moffa,  Achille Porfirio, Mauro Bassano,  Mario Mancini,  gli allievi della Scuola di Musica per zampogna e ciaramella di Scapoli

Esibizioni libere, aperte a tutti i musicisti presenti

 

Posted in beni immateriali in azione, human creativity, Molise, Scapoli, zampogna | Leave a Comment »

*beni immateriali in azione – beni immateriali sul territorio

Posted by benimmateriali su 24 agosto 2008

 

Percorso fotografico realizzato in occasione della

TAVOLA ROTONDA

Il ruolo delle comunità e della società civile nella salvaguardia e nella valorizzazione sostenibile del patrimonio immateriale
Carpino 4 Agosto 2008

promossa da
Associazione Culturale Carpino Folk Festival
Comitato nazionale per la promozione del patrimonio immateriale
con il patrocinio della Commissione Italiana per l’UNESCO

 

 

Posted in 30 marzo 2008, Basilicata, beni immateriali in azione, Campania, Comitato Promozione Patrimonio Immateriale, human creativity, Intangible Cultural Heritage, Istituto Centrale Demoetnoantropologia, Lazio, Molise, Museo Arti e Tradizioni Popolari, Puglia | Leave a Comment »